Parola «Scrivendole» [ Frequenza = 10 ]


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 09.html
  A009006262 

 Scrivendole nel mese di maggio, in cui noi Cattolici onoriamo specialmente l'augusta madre del Salvatore, le aggiungo un consiglio, una preghiera., Quante volte anch'Ella sulle ginocchia della Mamma avrà invocato Maria? Ebbene, voglia ripetere ancora qualche volta le parole dall'angelo indirizzate a Maria: Dio ti salvi, piena di grazia, il Signore è teco, tu sei benedetta fra le donne.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 10.html
  A010002342 

 Ieri sera scrivendole con fretta eccessiva mi sono dimenticato di dirle, che l'ottimo Don Bosco mi riferiva costì in persona, qualmente il Cav.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 12.html
  A012007079 

 E veramente ha ragione e mi accorgo anch'io di mancare tante volte al rispetto che merita; ma in primis et ante omnia deve V. S. sapere che se non Le scrivo, egli è perchè temo di venirla a seccare; secondariamente perchè V. S. è tanto occupata che al postutto scrivendole La disturberei certamente.

  A012007639 

 Faccio il desiderio della S. V. M. Reverenda, scrivendole appena tornato dall'udienza del S.to Padre..


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 15.html
  A015002862 

 Al 5 di luglio le manda un regaluccio di confetti, donativo certamente fatto a lui stesso forse nell'occasione dell'onomastico, e glielo presenta con un biglietto così concepito: “AllaSig. Bernardina Magliano nostra buona Mamma in G. C. il Sac. GIOVANNI Bosco manda questi confetti che prega rispettosamente voler gradire come piccolo segno di molta gratitudine.” Verso la fine dello stesso mese, la invita a Nizza Monferrato per farvi gli esercizi spirituali, scrivendole sopra la circolare stampata, che egli inviava quell'anno a pie signore e a maestre per annunziar loro il prossimo divoto ritiro [395]: “Chi sa se la S. V. sentasi di venire a questi esercizi? Io ci vado, e farò mia parte.

  A015002920 

 Può darsi che Don Bosco alludesse a questi suoi buoni sentimenti, scrivendole poco dopo in un biglietto di presentazione: “Il SAC. GIOVANNI Bosco fa vivi ringraziamenti alla Signoria Vostra con auguri di celesti benedizioni e Le presenta laSig. Angela Picardo valente cooperatrice salesiana.” Era cosa risaputa che egli presa che avesse una risoluzione di tal genere, non ne recedeva più per umani riguardi.

  A015003771 

 Don Bosco l'avrebbe desiderata a Roma nel 1884 alla benedizione della prima pietra della chiesa; anzi, poiché in quei torbidi anni spuntavano ogni tanto timori di guerra che la spaventavano, egli l'aveva rassicurata scrivendole [526]: “Riguardo alle cose che si pubblicano sulla Francia, stia tranquilla; può fare il suo viaggio a Roma, dove troverà Don Bosco che l'attende.” Non sembra però che Ella vi andasse..

  A015003809 

 A Roma la Louvet non andò; ma da Roma Don Bosco la ricordò appena giunto, scrivendole:.

  A015003836 

 Scrivendole nel 1886 poco prima della novena e accludendo un'immagine di San Luigi, re di Francia, poiché la sapeva angustiata da timori, le parla così: “Il giorno 20 di questo mese comincia la novena di S. Francesco di Sales e io Le voglio mandare il Re di Francia a farle una visita e ad assicurarla che nulla di male la turberà.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 16.html
  A016001638 

 Ringraziamo anche ambedue per le così espansive e care lettere scritteci dai figli dell'Oratorio di Don Bosco, dai giovani studenti ed artigiani; e mio marito m'incarica espressamente, ed appunto nel momento che sto scrivendole, di pregare il caro Don Bosco di continuargli le Sue sante orazioni nelle quali confida tanto..





Copyright © 2010 Salesiani Don Bosco - INE