Parola «Salma» [ Frequenza = 97 ]


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 01.html
  A001000753 

 Giovanni dolentissimo si accompagnò al funebre corteggio, che recava alla tomba la salma di colui, che aveagli concesso il dono inestimabile della prima Comunione..


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 03.html
  A003002288 

 [557] Mentre D. Bosco rientrava in Torino, il 12 ottobre, vi giungeva, sbarcata a Genova, la salma dei Re Carlo Alberto, la quale, dopo i solennissimi funerali nella metropolitana, fu portata nella basilica di Soperga e deposta nei sepolcri reali.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 05.html
  A005000938 

 I solenni funerali di Maria Teresa si celebrarono la mattina del giorno 16; la salma venne trasportata a Soperga con una temperatura rigidissima che fece ammalare _molti soldati ed anche il Conte di Sangiusto, scudiere della Regina.

  A005000941 

 I funerali di Maria Adelaide furono celebrati il 24 gennaio e la salma veniva tumulata a Soperga..

  A005000942 

 Circostanza particolare; il freddo era così penetrante, che il gran cerimoniere di corte al trasporto della salma della Regina Adelaide permise al clero di indossare il soprabito e di coprirsi il capo..

  A005000984 

 I funerali del principe ebbero luogo il 14 del mese, e la salma fu portata a Soperga e deposta accanto a quelle degli avi suoi.

  A005003106 

 Anzi alcune buone donne, venute per comporre la salma nella cassa, avevano chiesta licenza a Don Bosco di prendere e ritenere per sè i suoi vestiti.

  A005003107 

 Tutti poscia ne accompagnarono la salma alla [567] parrocchia, e la banda dell'Ospizio alternava il canto del Miserere col mesto suono dei musicali strumenti.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 06.html
  A006000875 

 Con cerei accesi, con cantici funebri, con musica istrumentale e vocale accompagnarono la cara salma fino alla tomba, dove, pregandogli riposo eterno, gli diedero l'ultimo addio, nella dolce speranza di essergli un giorno compagni in una vita migliore della presente.

  A006000883 

 Alcun tempo dopo si ottenne di poter celebrare ogni funzione funebre nell'Oratorio, e mandare direttamente la salma al Camposanto, ma senza accompagnamento di clero..

  A006003947 

 Il 24 alla sera chiusa la salma in una cassa di noce fu trasportata nella chiesa di S. Francesco d'Assisi, in mezzo a folla straordinaria che baciava il drappo funebre.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 07.html
  A007002203 

 Agli ammiratori di Don Cafasso era parso affatto sconveniente che la sua salma rimanesse sepolta in una fossa ordinaria in piena terra, e si pensò circondarla di un muro.

  A007002204 

 Giunti sul luogo si rinnovarono le assoluzioni e fu scoperta la salma.

  A007004791 

 I condiscepoli nelle ore di ricreazione salivano a vedere quella salma e tutti dicevano parer ad essi di vedere un angelo del cielo.

  A007004794 

 La fossa che ricevette la cara salma, era segnata col numero 147 nella fila quadrata a ponente..


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 08.html
  A008001967 

 Fattosi giorno la salma, curata e rivestita, fu posta sopra un seggiolone.

  A008004687 

 Il Venerabile entrò nella stanza ove giaceva la piccola [515] salma e dov'era la madre che si struggeva in lagrime.

  A008004717 

 accompagnamento conveniente della salma, oppure se avesse ad eseguirsi di notte, dissemi non potersi più ripetere la sepoltura ecclesiastica, ma tosto tumularla e in quanto alle dimostrazioni sia civili che religiose per istrada o in chiesa, al cimitero nulla ostare: però la pubblica igiene consigliare che il trasporto dei cadaveri abbia luogo di notte..

  A008004720 

 Nel 1864, cambiatasi idea, si pensò a diseppellire la cassa contenente la salma di Savio Domenico per sottoporvi il fondamento di un tombino e riporre la medesima di nuovo nello stesso luogo contro il muro della cappella di S. Sebastiano annessa al cimitero di Mondonio.

  A008004725 

 LA SALMA DELL'ANGELICO GIOVANE.

  A008004748 

 -Testimoniale di disumazione e di nuova Sepoltura della salma di Domenico Savio..

  A008004749 

 nel cimitero di questa Parrocchia, io parroco sottoscritto alla presenza e colla cooperazione dei qui sotto segnati testimoni, feci disumare la salma ivi sepolta di Domenico Savio e constatatene l'indentità per mezzo delle persone ivi presenti che ne avevano eseguito la primiera inumazione e che ne avevano posteriormente ristorato la cassa, ponendovi segni certi della medesima, ne feci estrarre diligentemente lo scheletro, che fu trovato tutto intero ed intatto, ad onta che i rosarii e le medaglie postegli nella cassa, si trovassero tutte corrose ed a pezzi; fattomelo porgere pezzo per pezzo, lo ricollocai colle mie proprie mani in una cassa nuova appositamente preparata, assestando secondo le regole d'osteologia tutti i pezzi al rispettivo luogo ed ordine, in modo che lo scheletro ritrovossi di nuovo tutto compito nella nuova cassa.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 10.html
  A010006351 

 “Nel giorno in cui morì Don Pestarino - ella scrive - mi vidi prendere per mano da Madre Mazzarello e: “Andiamo da Don Pestarino, che ti guarisca!” dìssemi; e mi condusse presso la salma di lui... Piangendo e pregando mi fece passare sugli occhi la mano del defunto... All'istante mi si abbassò la gonfiezza e poi scomparve; poi, per tutta la giornata mi fece tenere sugli occhi panni sporchi del sangue di lui...: al domani ero guarita”..

  A010013188 

 Il 9 „terminava la sua faticosa vita, in età di 75 anni”, il „Servo di Dio Don Giovanni Borel, modello del Clero, padre dei poveri, operaio indefesso nella vigna del Signore, specialmente a pro dei prigionieri e delle Pie Opere del Rifugio e delle Maddalene”, delle quali fu rettore „per 34 anni”, „compianto da tutti, ma più dalle sue figlie”, che riconoscenti ponevano una lapide, con gli accennati elogi, sopra la fossa dove riposa tuttora la sua salma, cioè verso la metà della prima parte del camposanto, a destra di chi entra, e precisamente presso la tomba di Silvio Pellico, nell'area dell'Opera Pia Barolo..


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 12.html
  A012002338 

 L'anno appresso, un sacerdote novizio, [211] assistendo per la prima volta al trasporto della salma di uno defunto nell'Oratorio, ne riportò un'impressione così profonda, che più di mezzo secolo dopo scriveva: “Quella processione dei giovani, il clero cantante salmi, i soci della Compagnia di san Luigi e del Santissimo Sacramento che accompagnavano e portavano l'amico estinto, davano un senso di pietà soave e commossa.

  A012004796 

 La sua salma stette esposta nell'ospizio delle Vincenzine da lui istituite.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 13.html
  A013001952 

 Il giovane sacerdote si offerse allora per accompagnarne la salma a Buenos Aires, prezioso servizio che la Curia Bonaerense compensò, affidando al Ceccarelli la parrocchia di S. Nicolás de los Arroyos, una delle più importanti dell'archidiocesi.

  A013003009 

 La sacra salma stette esposta a S. Pietro nella cappella del Santissimo Sacramento dalle ore 7 antimeridiane della domenica 10 febbraio alle 4 pomeridiane del mercoledì 13, secondo le antiche consuetudini, coi piedi fuori del chiuso cancello.

  A013003009 

 Scrive Don Berto in data 12 febbraio: “Siamo penetrati in 8, Pietro a visitare la salma del S. Padre.

  A013003786 

 Anzi per tutto il 28 i chierici andarono al suo palazzo per l'officiatura funebre, alternandosi quattro a quattro ogni ora e recitandosi da ogni gruppo l'ufficio dei morti e l'intero rosario accanto alla salma.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 14.html
  A014001552 

 Ma quale non fu la sua sorpresa, quando potè udire in qual modo fosse realmente andata la cosa! Non due sacerdoti salesiani avevano amministrati gli estremi conforti alla religiosa, ma il canonico chierese Matteo Sona; non i due sacerdoti avevano condotta la salma all'ultima dimora, ma dopo la messa di requie il feretro era stato accompagnato al camposanto more pauperum da una schiera di giovinette.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 15.html
  A015002280 

 Nella notte del 13 luglio, trasportandosi la salma di Pio IX dal Vaticano al luogo da lui scelto per sua sepoltura, una masnada di forsennati assoldata dalla sètta diede l'assalto al corteo, tentando inutilmente di sbandarlo con ogni sorta di mezzi e minacciando con furore satanico di gettare nel Tevere le sacre spoglie del grande Pontefice.

  A015002474 

 Scortata da compatto stuolo di fedeli oranti e angosciati, che nel cuor della notte l'avevano difesa contro ignobilissimi aggressori, passava là accanto prima dell'alba e moveva verso l'estrema dimora nella basilica di San Lorenzo fuori le mura, la salma venerata del grande Pontefice, alla memoria delle cui virtù s'intendeva consacrare il sorgente edifizio..

  A015007495 

 Allora che ho ricevuto la sua lettera, la imbalsamazione della Salma del Santo Padre era già compiuta e perciò non potei mostrare la mia offerta, che di tutto cuore avrei fatta.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 16.html
  A016000475 

 La salma dell'estinto, esposta nella chiesa dell'Arcivescovado, fu visitata da gran moltitudine di fedeli e il mercoledì venne accompagnata con splendida pompa funebre all'estrema dimora.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 17.html
  A017001228 

 Don Lemoyne propose di collocare provvisoriamente la salma in un loculo del camposanto per estrarmela poi, quando fosse preparato un posto di nostra proprietà.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 18.html
  A018000063 

 La salma di Don Bosco a Valsalice. 224.

  A018002182 

 - Non proprio nella camera di Don Sala, ma esattamente sei giorni la sua salma rimase sopra terra e affidata a Don Sala nell'attesa dell'autorizzazione a tumularla dove fu tumulata..

  A018002435 

 Gli spedirà una corona del Rosario affinchè [520] egli la faccia benedire a sancto, illustri ac eminentissimo patre Dom Bosco o almeno la ponga un istante nelle sue mani santissime o, se fosse già morto, ne tocchi almeno con essa la salma.

  A018002545 

 La gente si affollava in porteria, domandando di vedere la salma.

  A018002576 

 Quanta commozione! quante lacrime! Nel pomeriggio il concorso crebbe a dismisura, sicchè si dovette sospendere il far toccare oggetti alla salma.

  A018002577 

 Il momento più commovente della giornata fu quando a tarda sera i figli di Don Bosco diedero l'addio alla salma del loro Padre.

  A018002578 

 Per tutta la notte i Salesiani vegliarono la salma pregando.

  A018002579 

 Arrivata appena in tempo vicino alla salma, ne prese la mano e se la accostò agli occhi.

  A018002582 

 Don Bonetti aveva composto e il calligrafo Don Ernesto Vespignani copiato il verbale, che con le firme dei Superiori e di alcune personalità venne deposto ai piedi della salma, ermeticamente chiuso entro un tubo di vetro [417]: Saldata sul feretro la lastra di piombo, vi si sovrappose e assicurò con viti il coperchio di noce.

  A018002587 

 Si presentò al Prefetto e al Sindaco della città e dichiarò a entrambi che, piuttostochè portare la salma di Don Bosco al cimitero comune, avrebbe preso le opportune disposizioni per mandarla a Parigi o a Barcellona, dove certamente sarebbe stata accolta come un [554] tesoro.

  A018002602 

 Dietro la salma fra Don Durando e Don Sala incedeva Don Rua a capo chino, tutto raccolto nel suo immenso dolore; lo seguivano gli altri membri del Capitolo Superiore.

  A018002606 

 Impartita che fu l'assoluzione alla salma e dato adito al pubblico, accadde uno spettacolo nuovo.

  A018002630 

 Il Ministro, dovendo rendere conto all'influente deputato del suo rifiuto, gli scriveva: “Mi sono occupato in persona della domanda rivoltami tempo fa dai Sacerdoti del defunto Don Bosco e che tu mi raccomandi colla tua lettera, per tumularne la salma nel terreno del suo Istituto in Torino.

  A018002630 

 Sarebbe stato mio desiderio il poterla secondare, in considerazione della spiccata individualità cui la salma appartenne.

  A018002632 

 Alla sera, del 4 febbraio scadeva, come dicevamo, il tempo, in cui era permesso tenere la salma entro il recinto urbano; si aspettava quindi con crescente ansietà quel benedetto decreto.

  A018002633 

 Gli uomini che dovevano testimoniare del seppellimento, furono tenuti a bada con qualche buon bicchiere, sicchè persuasi che la salma di Don Bosco fosse nel suo sepolcro, firmarono la carta e partirono.

  A018002634 

 La salma rimase là altri due giorni.

  A018002637 

 In ogni vostra azione pensate: Come farebbe Don Bosco in questa circostanza? Allora sì che avverrà di lui quello che si dice della salma dei Profeti: Defunctus, adhuc loquitur..

  A018002641 

 Dal 1889 in poi il feretro non fu più toccato se non sedici anni dopo la morte per la ricognizione ufficiale della salma, ordinata dalla sacra Congregazione dei Riti.

  A018002714 

 Due fatti degni di particolare menzione si avverarono il I° febbraio presso la salma di Don Bosco, mentre stava esposta al pubblico nella chiesa interna di S. Francesco..

  A018002717 

 Una notte sognando le parve di trovarsi anch'essa nella folla di coloro che andavano a visitare la salma di Don Bosco, nella chiesa di S. Francesco, e che egli, alzando il braccio, le dicesse: - Cadrai ancora una volta, ma poi gua­rirai.

  A018005990 

 La paternità vostra Rev.ma ci consegnava a nome del Capitolo Superiore e di tutti i confratelli la salma venerata del comune nostro padre e fondatore.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 19.html
  A019000079 

 Si, speratelo, o figli: quella benedetta salma sarà come tutto un fiore incorruttibile..

  A019000103 

 Il giornale cattolico [17], descritta la cerimonia e detto del discorso, conchiudeva: “Con la salma di Don Bosco fu deposta nella bara una pergamena.

  A019000121 

 Ecco la sua conclusione: “Per il cattolico credente Don Bosco fu un eletto del cielo, un santo, come diceva la gente a Torino vedendo passare la sua salma.

  A019000253 

 La salma trasportata e ricevuta con gran pompa nel Collegio delle Missioni aperto da poco tempo in Valsalice, ebbe ivi conveniente sepoltura..

  A019000282 

 Chiuso così il processo apostolico sulle virtù in specie e durante la trascrizione degli atti, il tribunale eseguì, a tenore delle leggi ecclesiastiche, la ricognizione canonica della salma..

  A019000284 

 La salma si vedeva mummificata.

  A019000479 

 Della salma di Don Bosco fu cominciata questa ricognizione il 16 maggio 1929 nell'istituto salesiano di Valsalice, dove la tomba del Venerabile era da oltre quarantun anni custodita..

  A019000481 

 Finito questo, il Promotore della Fede fece avanzare i sacerdoti salesiani Don Manione e Don Marocco, affinchè, previo giuramento, attestassero, se, quando e come la salma di Don Bosco fosse stata rimossa dal luogo, dov'era stata deposta nel 1888 e se dopo eventuali rimozioni fosse stata restituita al pristino luogo.

  A019000481 

 La loro testimonianza, fondata su diretta e personale cognizione di causa, mirava a escludere qualsiasi dubbio sull'identità della salma stessa.

  A019000486 

 L'oratore continuò affermando che la cerimonia della ricognizione della salma era un rito che andava compiuto con fede.

  A019000486 

 “Non sappiamo ancora, osservò, in quali condizioni si trovi la salma.

  A019000487 

 Scoperchiata la seconda cassa, ecco quello che rimaneva del grande Don Bosco! L'impressione generale fu penosa: nulla di eccezionale presentava la salma.

  A019000491 

 Di bel nuovo i fedeli poterono per poche ore accostarsi alla salma; i più però dovettero limitarsi a visitare il luogo della sepoltura e la soprastante cappella della Pietà.

  A019000491 

 Ma il 18 un comunicato diffuso per mezzo della stampa rendeva noto al pubblico: “La direzione generale dei Salesiani, commossa dal plebiscito di affetto che la folla dei divoti ha dimostrato verso la salma di Don Bosco, ringrazia con profonda riconoscenza, ma è anche nell'assoluta e dolorosa necessità di avvertire che per ora le visite sono sospese.

  A019000492 

 La salma nel suo complesso diede subito e a primo aspetto l'impressione precisa che, salvo le consunzioni naturali causate dal tempo, non vi era stata manomissione o effrazione di sorta, e questo importava anzitutto accertare.

  A019000492 

 Tre dovevano essere le operazioni dei medici: liberare la salma da tutti gl'indumenti che l'avvolgevano, procedere all'esame constatativo e provvedere alla conservazione dello scheletro.

  A019000494 

 I sanitari chiusero una delle loro relazioni con una dichiarazione e un rilievo, scrivendo: “I sottoscritti [124] medici possono dichiarare che la salma del Venerabile Don Bosco è nel suo assieme ben conservata e a soddisfazione di tutti i devoti e ammiratori del grande Apostolo della gioventù e del popolo aggiungono che tra i diversi organi è particolarmente ben conservata la lingua”..

  A019000496 

 Da essi coadiuvato, avvolse la salma di bendaggio impregnato a saturazione di preparazione colloidale aromatica, processo conservativo che richiese tempo.

  A019000498 

 I ripetuti avvisi dei giornali sulla sospensione delle visite alla salma ottennero l'effetto contrario a quello che si voleva.

  A019000499 

 Condotti a termine i lavori descritti, i medici prepararono la salma per la vestizione.

  A019000500 

 Poco dopo le tredici poterono visitare la salma dirigenti e allievi dell'Istituto.

  A019000501 

 L'accennata visita diede motivo allo spargersi della voce che la salma di Don Bosco o, come più semplicemente si diceva, che Don Bosco fosse visibile.

  A019000503 

 Furono indossati alla salma tutti i paramenti del sacerdote all'altare.

  A019000504 

 La salma così rivestita venne adagiata entro un'urna tutta di tersissimo cristallo, che più tardi doveva essere inclusa in un'altra di legno dorato, artistico lavoro della scuola professionale salesiana di S. Benigno Canavese.

  A019000672 

 Detto quindi ciò che si sarebbe fatto a Roma, annunciava per Torino la traslazione della salma da Valsalice alla Basilica di Maria Ausiliatrice, un solenne triduo nel medesimo santuario e la posa della prima pietra di un Istituto Missionario..

  A019000675 

 - 2° Esumazione, ricomposizione, venerazione della Salma.

  A019000675 

 4° Traslazione della salma.

  A019000702 

 Don Giraudi, che dalla ricognizione della salma in poi aveva diretto fino allora tutte le operazioni valsalicesi, offrì a tutti il pranzo, onorato dalla presenza dell'Eminentissimo Hlond, da parecchi Vescovi salesiani e dallo scrittore danese Jörgensen, autore di una recentissima biografia del Beato Durante l'allegro banchetto tutti gli evviva e gli applausi finivano in acclamazioni al nome di Don Bosco.

  A019000807 

 Il Podestà di Torino, Conte Thaon di Revel, l'indomani della straordinaria giornata, in un suo comunicato ufficiale alla stampa si diceva “lieto e orgoglioso di esprimere alla cittadinanza il suo vivo compiacimento e plauso per la disciplina e l'ordine perfetto, con cui, pur nell'entusiasmo e nella commozione del suo imponente omaggio al Beato Don Bosco, aveva partecipato alla solenne traslazione della venerata [201] Salma”.

  A019001359 

 Schierati nelle rispettive bancate gli Arcivescovi e Vescovi, gremito il Tempio di Autorità e di Clero, i Cardinali al trono, in presbiterio due Principi di Casa Savoia sono ad accogliere, col rappresentante del Governo Italiano, la salma gloriosa del Santo.

  A019001483 

 Per la lieta circostanza pervenne al Porporato una lettera di Pio XI, nella quale il Pontefice si compiaceva di ricordare come l’inizio di quella sua vita fosse coinciso col giorno in cui si svolgevano le solenni onoranze tributate dalla capitale della sua regione alla salma di S. Giovanni Bosco, defunto il giorno innanzi.

  A019001492 

 Quest’urna, collocata in un ampio loculo, è di cristallo, sicchè lascia vedere da ogni parte la venerata salma, vestita di paramenti sacerdotali.

  A019001507 

 Lo sgombro totale per altro non ci fu che nella giornata dell’8 giugno; ma le porte stettero chiuse due giorni sia per fare gli ultimi assestamenti, sia per dare modo di compiere la delicata operazione del trasferire la salma del Santo dall’antica alla nuova urna.

  A019002438 

 Quale non fu la sua meraviglia nel trovare il Santo morto e la Salma esposta in chiesa alla venerazione dei fedeli! Subito le vennero alla mente le profetiche parole: - Tu mi vedrai, ma io non ti benedirò.


Don Bosco-Memorie biografiche Vol 20.html
  A020003784 

 Il flusso e riflusso dei visitatori... così numeroso che dovettero intervenire le guardie per regolarlo... si dovette far sospendere il far toccare oggetti alla salma [XVIII 549]..

  A020003785 

 ·          Piuttosto che portare la salma di D.B. al cimitero comune avrebbe preso le opportune disposizioni per mandarla a Parigi o a Barcellona (d. Sala) [XVIII 553]..

  A020004874 

 ·          Il concorso crebbe a dismisura, sicché si dovette far sospendere il far toccare oggetti alla salma [XVIII 549, 592]..

  A020007052 

 E mi condusse presso la salma di lui... al domani ero guarita [X 632].

  A020008771 

 Piuttosto che portare la salma di D.B. al cimitero comune avrebbe preso le opportune disposizioni per mandarla a Parigi o a Barcellona (d. Sala) [XVIII 553]..





Copyright © 2010 Salesiani Don Bosco - INE